Commento Vangelo XXIV Domenica T.O.

Di seguito troverete una riflessione al vangelo della XXIV Domenica del Tempo Ordinario di don Gianvito Sanfilippo, se preferite potete scaricare il file audio.



Pietro interroga il Signore: “Quante volte dovrò perdonare un mio fratello quando pecca contro di me?”. Gesù risponde: ”Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette”, cioè, sempre. Questa risposta perentoria c’imbarazza, forse, oppure c’innervosisce. Il Maestro, infatti, motiva quest’affermazione facendo riflettere l’uditorio sulla sproporzione fra le colpe perdonateci da Dio e quelle che dovremmo perdonare al prossimo. Ma non tutti condividono quest’analisi, perché capita di sentire dichiarare: “Io quest’errore non l’avrei commesso, non si può cadere così in basso!”. Si tratta di miopia spirituale, di scarsa conoscenza di se stessi. Chiunque in realtà, senza l’aiuto della grazia divina, può diventare preda di tentazioni irrefrenabili, di demoni che inducono a peccati anche molto gravi, pur senza averne l’intenzione. Le cronache di una società dimentica di Dio ce ne danno l’amara conferma ogni giorno. Lo Spirito Santo c’invita a ricorrere alla Sua protezione onnipotente, abitando in noi con la catechesi, l’ascolto della Parola, i sacramenti, ovvero, la vita nella comunità cristiana. Quando un fratello pecca contro di noi, ricordiamoci della misericordia ricevuta, sapendo che la causa prima del male è, anzitutto, il diavolo; il perdono offerto agli altri sarà rivolto a noi nel Giudizio finale.
Fonte: Radio Vaticana

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Accettando, acconsenti all’uso dei cookie. Dalla pagina della privacy policy o cookies policy è possibile revocare il consenso dato. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Custom Login can't find the autoload file, plugin is currently NOT ACTIVE.